Nell’ ambito del programma Horizon 2020, strumento finanziario creato dall’Unione Europea per finanziare la ricerca e l’innovazione ed assicurare la competitività dell’Europa, è stato previsto uno strumento specifico per valorizzare il potenziale innovativo delle PMI europee.

Lo Strumento PMI è uno schema di finanziamento (type of action) pensato per quelle aziende che sviluppano innovazione (di prodotto, di servizio, di processo e di business model) al fine di guadagnare competitività sui mercati nazionali e internazionali. Obiettivo è di collocare le PMI al centro del processo di innovazione, offrendo loro un tipo di finanziamento dedicato e la possibilità di gestire in modo autonomo la scelta dei partner, i meccanismi di subappalto, la gestione del progetto e la sua sostenibilità finanziaria nel lungo periodo con un approccio prevalentemente bottom up.

Beneficiari:Lo strumento è rivolto a tutte le piccole e medie imprese, orientate all’internazionalizzazione e in grado di sviluppare un progetto di eccellenza nel campo dell’innovazione, di dimensione europea e ad elevato impatto economico.

Tipologia di interventi: E’ previsto che il supporto avvenga in tre fasi che ricalcano l’intero ciclo innovativo: dalla valutazione della fattibilità tecnico-commerciale dell’idea, passando per lo sviluppo del prototipo su scala industriale e della prima applicazione sul mercato fino alla fase della commercializzazione.

Fase I – Valutazione dell’idea e della fattibilità

Obiettivo: Verificare la fattibilità tecnica del progetto e soprattutto il suo potenziale commerciale, scegliere una eventuale strategia IP (Investment plan) , trovare eventuali nuovi partner

Le attività in questa fase comprendono:

⊗ l’analisi dello stato dell’arte,

⊗ la valutazione del rischio,

⊗ l’analisi del regime della proprietà intellettuale,

⊗ la ricerca di eventuali partner,

⊗ l’analisi di mercato

⊗ lo sviluppo della strategia di commercializzazione al fine di creare un progetto altamente innovativo in linea con la strategia aziendale e con la dimensione europea.

Caratteristiche: Bando “sempre aperto” con scadenze ogni 3 mesi; ogni impresa può proporre un solo progetto all’anno e non è possibile presentare lo stesso progetto più volte.

La proposta in fase 1 consiste nella presentazione di un Business Plan I (modello di dieci pagine) nel quale verranno fornite le informazioni principali relative al progetto che si intende sviluppare.

Il risultato di questa fase è la realizzazione di un Business Innovation Plan più elaborato che indica nel dettaglio le azioni che l’azienda intende mettere in atto per sviluppare l’innovazione e portarla sul mercato. Tale documento sarà il punto di partenza nel caso si volesse presentare la proposta in fase 2.

Durata: 6 mesi

Finanziamento: Somma forfettaria di 50.000 euro (che equivarrebbero al 70% di un progetto con costi totali ammissibili di 71.249 euro)

 

Fase II – Sviluppo, dimostrazione e prima applicazione commerciale

Obiettivo: Realizzazione dei prodotti ideati durante la fase 1 (o definiti autonomamente ma rispondenti agli stessi criteri di qualità.) Si tratta del progetto vero e proprio, della realizzazione dell’idea progettuale e dello sviluppo di nuovi (o migliori) prodotti, servizi o tecnologie innovative, pronte per essere commercializzate.

La fase può includere:

⊗ Prototipazione;

⊗ Testing;

⊗ Piloting;

⊗ Miniaturizzazione;

⊗ Scaling up;

⊗ Market replication.

Caratteristiche: Bando “sempre aperto” con cut-off dates ogni 3 mesi; le imprese che partecipano alla fase 1 possono concorrere solo con il medesimo progetto per la fase 2

La proposta in fase 2 consiste nella presentazione di un Business Plan II elaborato in fase 1 o presentare domanda diretta di accesso alla fase 2 nel caso in cui l’azienda abbia già sviluppato il Business Plan per mezzo di altre forme di finanziamento. In questo caso per accedere alla fase 2 non è necessario aver partecipato alle fase 1.

Durata: La durata indicativa del progetto va dai 12 ai 24 mesi.

Finanziamento/durata: co-finanziamento al 70% per proposte il cui finanziamento comunitario si aggira tra 0.5 e 2,5 milioni di euro.

 

Fase III – Commercializzazione

Obiettivo: Promozione dell’implementazione e della commercializzazione della soluzione innovativa sviluppata in fase 1 e 2.

Caratteristiche: Non consiste in un finanziamento diretto (sarebbe alterazione della concorrenza), ma a forme di supporto nella ricerca dei fondi necessari alla commercializzazione e a sostenere il progetto nel lungo periodo.

Misure:

- accesso facilitato agli strumenti di rischio e debito;

- ampio supporto e attività di coaching;

- attività di networking;

- ricerca investitor;

- affiancamento e supporto offerti attraverso Enterprise Europe Network.

 

 

Per ulteriori informazioni contattateci qui.